INTERPELLANZA SUL MANCATO RISPETTO DELLA PARITA DI GENERE NELLA GIUNTA COMUNALE DI BOMPORTO

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Interpellanza in merito al mancato rispetto della parità di genere tra i membri della giunta comunale - decreto legge Delrio

Testo, discusso nel consiglio comunale del 26 luglio 2017 ---> RISPOSTA

VISTO

  • l’art. 6 comma 3 del d.l.vo n. 267/2000 – Testo Unico degli Enti locali (d’ora in avanti TUEL) che richiama all’inserimento negli statuti comunali di norme che assicurino condizioni di pari opportunità;
  • l’art. 46 comma 2 del TUEL, come modificato dalla legge n. 215/2012, che richiama al rispetto del principio di pari opportunità tra donne e uomini nella nomina dei componenti della Giunta da parte del Sindaco;
  • l’art. 47 comma 4 del TUEL, in cui si dice che lo statuto comunale può prevedere la nomina di cittadini non facenti parte del Consiglio se in possesso dei medesimi requisiti richiesti a i consiglieri in merito a candidabilità, eleggibilità e compatibilità;
  • l’art. 1, comma 137 della legge n. 56/2014 (d’ora in avanti Legge Delrio) che recita:”Nelle giunte dei comuni con popolazione superiore a 3000 abitanti, nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura inferiore al 40 per cento, con arrotondamento aritmetico”;

PREMESSO CHE

  • Nel giugno 2014 è stata nominata una giunta con una sola presenza femminile e che in quella sede non era ancora chiaro se fosse d’obbligo rispettare la disposizione che obbligherebbe ad avere componenti nel quale nessuno dei due sessi possa essere rappresentato in misura inferiore al 40 per cento.
  • che nel frattempo sono passati oltre 2 anni senza che nessuna notizia di azione sia stata fatta, o che almeno ne fosse data informativa ai Capigruppo e al Consiglio Comunale.

CONSIDERATO CHE

recentemente è anche uscito a mezzo stampa la notizia di avvisi inviati da parte del Difensore Civico Regionale in merito a questo mancato rispetto della normativa prevista dalla Legge Delrio, ultimo dei quali, come sollecito, inviato nel mese di novembre 2016, per la quale si è sempre tenuti all’oscuro sia i Capigruppo che l’intero Consiglio Comunale.

SI INTERPELLA IL SINDACO PER SAPERE:

  1. Quali procedure sono state seguite e quali sforzi sono stati fatti per rispettare la disposizione di cui sopra introdotta dalla Legge Delrio, alla luce anche della informativa ricevuta mesi fa da parte del difensore civico regionale, per la quale si appreso notizia, solo a mezzo stampa.
  2. Se intende procedere attraverso una preventiva e necessaria attività istruttoria pubblica atta ad acquisire la disponibilità allo svolgimento delle funzioni assessorili da parte di persone appartenente al genere per la quale ad oggi non risulta applicato il principio di pari opportunità (come previsto dalla Guida per gli Amministratori locali, Anci E.R.).

 

Statistiche

Utenti
490
Articoli
543
Web Links
20
Visite agli articoli
816164

Please publish modules in offcanvas position.