Un brutto scivolone per il nostro Comune rappresentato dal primo cittadino

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

Dopo la delibera sanzionatoria del CORECOM (Area Controllo dei Media Par Condicio e Sondaggi) a seguito di un esposto inviato dal consigliere Pedrazzi, accortosi della cosa, e che comprova il dolo con sanzione non pecuniaria per il nostro Comune, ci sarebbero molte parole per commentare questo spiacevole fatto, ma in questo territorio sono innominabili. La rossa linea è stata ed è troppo sottile tra politica, affarismo e governo delle nostre zone, ma fortunatamente più di tanto non potremmo lamentarci, avendo sotto gli occhi altre realtà della nostra povera e disastrata Italia che sono gestite alla stregua di un terzo mondo. Però in questo particolare e delicato momento dove la cittadinanza, l’opinione pubblica e i mass media sollecitati dall’onda del cambiamento e della trasparenza del Movimento Cinque Stelle, sono attenti a tutto ciò che ruota attorno alla cosa pubblica, sorprende una certa "Sicurezza nell'agire" o la "disattenzione" o "scarsa sensibilità ai temi della trasparenza" (mah) dell’amministrazione comunale di Bomporto, che tramite un dipendente comunale e i relativi mezzi informativi (sito internet, mailing list) promuove e invita la cittadinanza a un’incontro pubblico con tema caro e sensibile a tutti noi come il dopo terremoto, dove guarda caso  sono presenti solo esponenti e candidati del PD, e la cui locandina elettronica promozionale recitava in piccolo "committente responsabile tal P. Negro", riconducibili agli ambienti PD.

Vogliamo veramente sperare sia stato solo uno scivolone involontario dovuta ad una svista per il font piccolo, che mai piu si verificherà visto il precedente.

Statistiche

Utenti
490
Articoli
543
Web Links
20
Visite agli articoli
816155

Please publish modules in offcanvas position.